Trani: autismo e vaccini, archiviato il caso

LVaccini e autismo: un mito da sfatarea Procura della Repubblica di Trani ha chiesto al Gip l’archiviazione del procedimento penale, a carico di ignoti, per lesioni pesonali gravissime avviato circa due anni fa in seguito alle denuncia di una coppia di genitori di due bambini che si erano ammalati di autismo dopo la somministrazione del vaccino trivalente.
Il procedimento era balzato subito agli onori della cronaca. Il suo probabile esito segna un punto in favore della medicina più ordodossa.
La perizia disposta dal Pm, dott. Michele Ruggiero, nel corso delle indagini preliminari ha escluso, infatti, ogni correlazione tra il vaccino e l’insorgere della malattia, peraltro da tempo già smentita dalla comunità scientifica internazionale. Comunità dalle quale, a suo tempo, è stato bandito l’ex medico inglese Andrew Jeremy Wakefield, a cui si deve questa teoria rilevatasi poi non solo infondata, ma addirittura fraudolenta. Si scopri, infatti, che lo studio di Wakefield era stato commissionato al fine di dimostrare in giudizio la responsabilità delle case farmaceutiche produttrici dei vaccini.

Malgrado ciò la sua teoria ha continuato a diffondersi, soprattutto su internet. Con la conseguenza che, circondato da un crescente quanto ingiustificato scetticismo, il ricorso alla vaccinazione è pericolosamente diminuito al punto che l’Ordine dei Medici è arrivato recentemente a minacciare la sanzione della radiazione dell’albo per quei medici che sconsigliano la vaccinazione dei loro pazienti.
Anche la giurisprudenza non sempre è rimasta salda nel negare cittadinanza alle tesi pdeudoscientifiche di Wakefield, in alcuni casi accordando invece il risacimento del danno, in sede civile, ad alcuni genitori di bambini autistici che erano stati vaccinati, come se la somministrazione del vaccino fosse all’origine della malattia.
Non è detto, pertanto, che l’esito del procedimento penale di Trani, malgrado il clamore mediatico che ha suscitato, scriva la parola “fine” su questa vicenda. I pregiudizi sono assai difficili da sradicare.
Insomma,  la saga continua…..
Per saperne di più cfr. AA.VV. Vaccini, completti e pseudoscienza:tra fobia,disinformazione e consapevolezza (Collana Scientia et Causa Vol. 1). C1V Edizioni, 2015.

 

Precedente Professioni sanitarie: via libera alla tessera professionale europea Successivo Stop ai tagli sui tickets sanitari

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.