Crea sito

Salute S.p.A – La sanità svenduta alle assicurazioni

Oggi presentiamo un libro-inchiesta sul mondo della sanità pubblica, ed in particolare sulla sua progressiva deriva privatistica.

Salute S.p.A. La sanità svenduta alle assicurazioni. Il racconto di due insiderEditore Chiarelettere. 2018, di Carraro – Quezel

Salute SpA racconta chi sono i nuovi padroni della salute. Una lobby potente che, attraverso polizze ben congegnate e piene di cavilli, si garantisce utili milionari.

A quarant’anni dalla nascita del sistema sanitario nazionale (1978), la testimonianza sconvolgente dall’interno di Carraro e Quezel (entrambi da tempo impegnati nella lotta contro le assicurazioni per difendere i diritti dei cittadini danneggiati e non risarciti) ci consegna il racconto di un mondo sommerso nel quale la salute è schiacciata tra tornaconto politico e interessi privati. Annientato il diritto, la legge dei mercanti della salute stabilisce che chi può si curi e gli altri che si arrangino.

Meno diritti, più polizze.

Sempre più spesso le compagnie rifiutano di assicurare medici e strutture ospedaliere, rischiando di far saltare un sistema di tutele, garanzie e diritti. Perché è un mercato che non rende abbastanza. Ciò che fa guadagnare è invece il nuovo eldorado della sanità integrativa.

Intanto circa 10 milioni di italiani sono costretti a rifiutare visite specialistiche per problemi economici e la sanità pubblica, annientata da continui tagli e disinvestimenti, è costretta a fronteggiare con sempre meno efficienza e spesso in strutture inadeguate le istanze dei cittadini, che legittimamente reclamano l’essenziale tutela del diritto alla salute.

E’ evidente il disegno che c’è dietro ed è chiaro il modello di società che si va configurando: una lenta, ma inesorabile, deriva privatistica del nostro sistema sanitario, in cui la garanzia delle prestazioni sanitarie deve necessariamente soddisfare requisiti di utilità economica, e in cui le logiche imprenditoriali e gli obiettivi di bilancio non possono che costituire l’interesse fondamentale da perseguire.

Ma garantire la salute di tutti i cittadini è una questione di civiltà e non riguarda solo chi sta male: è interesse dell’intera collettività, non solo del singolo.

Reagire si può, prima che sia troppo tardi.

Guarda il video intervista di Claudio  Messora a Francesco Carraro, che ripercorre gli argomenti più significativi trattati nel libro https://www.youtube.com/watch?v=HsbCIpxNoXA e buona lettura

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.